Ecco, Ecco, Ecco, o Pubblico Mortale, L’Elisir Dell’Immortalità

Sabato 16 febbraio ore 21,00

Perchè esserci: Come sempre Scabia riesce a svelare l’essenza favolosa della realtà quotidiana, a coglierne il lato divino, a mostrare l’inestirpabile compresenza del bene e del male nel mondo.

Vi si racconta come nel mondo di Nane Oca (Giovanni Oca) avvenga l’incredibile rapimento della bellissima suor Gabriella, di come per la sua ricerca abbia luogo la più gigantesca indagine della storia della letteratura da parte di tutti i personaggi, uomini e bestie, di come forse suor Gabriella ritorni, di cosa (se torna) porti all’umanità, e di come gli spettatori dello spettacoloso evento ricevano (forse, se tutto va bene), il magico elisir. La saga di Nane Oca, composta da Nane Oca, Le foreste sorelle, Nane Oca rivelato è un romanzo iniziatico in tre parti (al quale G.S. ha lavorato per più di 25 anni) del quale Giuliano Gramigna sul Corriera della Sera ha scritto: “Non ricordo molti romanzi negli ultimi anni, che come Nane Oca intrecciano con tanta naturalezza i fili del magico e del reale, lavoro sulla lingua, estraniamento e vicinanza al nocciolo dell’esistere.” Un altro finissimo lettore, Federico Sanguineti, studioso di Dante, l’ha definito “il più grande romanzo del dopoguerra.”

Giuliano Scabia
ECCO, ECCO, ECCO, O PUBBLICO MORTALE, L’ELISIR DELL’IMMORTALITÀ
grande racconto con cantastorie, santini e miracoli da Nane Oca rivelato (Einaudi)

SPETTACOLO INSERITO IN PASSTEATRI

Durata 60’

Potrebbe interessarti

Strangers

Strangers

ANNA HAZE Anna Haze, attualmente iscritta al corso di Produzione Cinematografica alla Concordia University di Montreal (Quebec), dal 2017 inizia la sua...

I Matti delle Giuncaie

I Matti delle Giuncaie

Band regina dell’Hard-Folk maremmano miscela il rock, la musica gitana, il folk, la musica cantautoriale al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”....

Inaugurazione Carrozza10

Inaugurazione Carrozza10

TERZO ATTO C’è stata una stagione del teatro (2003/2013) che ha segnato la nascita di questo spazio, tutto era a posto, il palcoscenico stava dove sta il...

X