Egmont – Un Ritratto di Goethe)

Liberamente tratto da uno spettacolo di Carmelo Bene

egmont


Elaborazione da concerto
di Riccardo Massai e Giovanni Vitali

Duo Pianistico di Firenze:
Sara Bartolucci – Rodolfo Alessandrini
Soprano: Gioia Crepaldi
Voci recitanti: Riccardo Massai, Alba Grigatti

Musiche di Ludwig van Beethoven
trascritte da Carl Czerny
Produzione Archètipo
In collaborazione con l’Accademia
del Maggio Musicale Fiorentino

LO SPETTACOLO

L’Egmont è stato scritto da Goethe in quattro distinti periodi, lontani l’uno dall’altro non solo nel tempo, ma anche nell’evoluzione spirituale e artistica del poeta: iniziato nel 1775 fu portato a termine solo nel 1787. La musica di Beethoven fu composta dal 1809 al 1810 e comprende l’Ouverture, scritta per ultima, e i quattro Interludi.
Nel 1983 la straordinaria voce-strumento di Carmelo Bene affrontava l’Egmont con le suggestive musiche di scena di Ludwig van Beethoven e sottotitolava: Ritratto dello stesso Goethe.
A distanza di più di trent’anni, Riccardo Massai ne riprende il testo proponendone una propria versione insieme al Duo Pianistico di Firenze che esegue le musiche di Beethoven in trascrizioni d’epoca per pianoforte a quattro mani di Czerny, allievo e fidato amico del compositore.
Dello spettacolo dell’83 è stata rispettata la scansione fra musica e testo e la scelta delle scene proposte da Bene, ma Massai porta a termine una nuova traduzione e integrazione di alcune parti del testo di Goethe per meglio interpretare i temi e i moti che restano contemporanei e “liberare” Egmont di tutto ciò che è rimasto incastrato nel tempo.

GLI INTERPRETI

RICCARDO MASSAI (Firenze, 1959). Regista, attore, autore teatrale e direttore artistico  del Teatro Comunale di Antella a Bagno a Ripoli (Fi). Laureato in Storia dello spettacolo, lavora negli anni con Pier’Alli, Gabriella Bartolomei, Federico Tiezzi, Sandro Lombardi, Giancarlo Sepe, Lanfranco Puggelli, Michele Placido, Stefano Massini, Paolo Bonacelli, Gianrico Tedeschi, Mariangela Melato, Maria Paiato. Dal 2008 al 2014 segue il maestro Luca Ronconi come regista assistente al Piccolo Teatro di Milano e in altri teatri stabili italiani.
Per la musica lavora come aiuto regista nel 1979 di Sylvano Bussotti, nel 1997 di Lamberto Puggelli, nel 2006 di Luca Ronconi presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 1995 mette in scena in prima nazionale a Palazzo Pitti (Cortile dell’Ammannati),  King Arthur di J. Dryden, con musiche di H. Purcell.  Per la Rai, è chiamato ad essere la voce recitante di Enoch Arden,  melologo di A. Tennyson e musica di R. Strauss, che replicherà per quasi vent’anni a più riprese. Nel 2000 cura la regia dell’Euridice di J. Peri per il 400 ° anniversario della nascita dell’Opera nella Sala bianca di Palazzo Pitti. Per l’Orchestra Regionale Toscana è la voce e dell’Histoire du soldat di I. Stravinsky.  Nel 2013 interpreta alla XXVII Biennale di Musica di Zagabria e al Piccolo Teatro di Milano l’assolo monodramma giocoso da camera L’Imbalsamatore di G. Battistelli, di cui  è uscito il CD per Stradivarius. Nel 2014 cura la regia de Il Pipistrello di J. Strauss Jr. presso il Teatro dell’Opera di Firenze in collaborazione con il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini; nel 2015 interpreta per Play it, la musica forte dell’Italia IV edizione il brano di Giacomo Manzoni Allen per lettore e orchestra da camera.

ALBA GRIGATTI (Attrice, 1986). Dopo una formazione presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze si dedica pienamente al teatro, formandosi con studi presso il Teatro Verdi di Pisa e specializzandosi attraverso alcuni workshop e seminari.
In teatro, dopo alcune esperienze avute con la Fura Dels Baus e col regista Simone Migliorini, da molti anni lavora ed insegna a fianco del regista e autore Riccardo Rombi.
Nel cinema ha lavorato a fianco di attori quali Alessandro Benvenuti, Kim Rossi Stuart, Micaela, Luca Argentero, Paola Cortellesi, Paolo Ruffini, Martina Gedek ed è stata diretta dai registi Daniele Lucchetti, Giambattista Avellino, Stefano Pasquali.

GIOIA CREPALDI (Soprano)
Gioia Crepaldi, nel 2007, a soli 16 anni, debutta nei “Vespri Solenni de Confessore” di Mozart. Dopo gli studi presso il conservatorio Antonio Buzzolla di Adria, sotto la guida della prof.ssa Luisa Giannini, e  il conservatorio Francesco Venezze di Rovigo, si è poi perfezionata con cantanti di fama internazionale quali  Raina Kabaivanska, Mietta Sighele, Veriano Luchetti, Luciana D’Intino. Lavora giovanissima a fianco del M° Stefano Romani (Mimì in Bohème di Puccini); in seguito è diretta dal M° Johannes Wilder (presso il Teatro Carlo Felice di Genova), dal M° Mauro Perissinotto (presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia), dal M° Alessandro D’Agostini  (presso il Teatro dell’Opera  Nazionale di Macedonia a Skopje).
Ha eseguito lo Stabat Mater di Pergolesi in due concerti, uno al teatro comunale di Adria e l’altro a Rubano (Pd), entrambi organizzati dal conservatorio di Adria. .
Ha vinto numerosi Concorsi:  Intenazionale “Toti dal Monte” di Treviso; Internazionale R. Zandonai di Riva del Garda (premio Mietta Sighele);  Internazionale di canto “Rinaldo Pelizzoni” di Parma (menzione speciale); Internazionale di canto “Tommaso Traetta”; Internazionale “Giovani musicisti” di Treviso; Internazionale di Canto per giovani cantanti lirici “Caffarelli” di Bitonto; Internazionale “Don Salvatore Pappagallo” tenutosi a Molfetta (Ba);  Internazionale “Martinelli-Pertile” di Montagnana.

DUO PIANISTICO DI FIRENZE: SARA BARTOLUCCI – RODOLFO ALESSANDRINI
Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini vantano 25 anni di attività professionale come Duo Pianistico di Firenze.
Apprezzati per il loro perfetto insieme e per l’attenzione stilistica, prima vincitori e successivamente organizzatori di importanti Concorsi Pianistici, hanno suonato ininterrottamente in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Polonia, Russia, Giappone e Stati Uniti presentando un repertorio vastissimo di tutte le epoche (oltre 150 numeri d’opera) e in larga parte sconosciuto (oltre 50 prime esecuzioni).
Hanno inciso CD per Brilliant Classics con musiche di Rubinstein e per l’integrale dell’opera di Chopin, per Mudima con musiche di Pratella, e per Rosalba Records con musiche per il cinema da loro stessi trascritte. Hanno pubblicato opere a quattro mani per Carisch (Czerny e Calligaris), Schott (Rota) e sono i curatori del più vasto progetto editoriale mai esistito per duo pianistico: la Four Hands Editions, che sta ristampando in edizione Urtext le più significative composizioni di oltre trenta autori, fra cui Busoni, Chopin, Czerny, Debussy, Kozeluch, Martucci, Pleyel, Ries, Rubinstein, ecc.
Allievi rispettivamente di Rosa Maria Scarlino e Stefano Fiuzzi, si sono formati come duo alla scuola del Duo Moreno-Capelli, Marcella Crudeli e di Dario De Rosa, specializzandosi poi all’Accademia di Imola con Stefano Fiuzzi in Fortepiano e Pianoforte romantico con Diploma Master. A loro hanno dedicato composizioni Sergio Calligaris, Sondra Clark, Donald Yu, Ilio Barontini e Remo Vinciguerra.
Nei prossimi mesi è prevista l’uscita di quattro CD per Brilliant Classics e la pubblicazione di nove titoli per la Four Hands Editions.

Potrebbe interessarti

Strangers

Strangers

ANNA HAZE Anna Haze, attualmente iscritta al corso di Produzione Cinematografica alla Concordia University di Montreal (Quebec), dal 2017 inizia la sua...

I Matti delle Giuncaie

I Matti delle Giuncaie

Band regina dell’Hard-Folk maremmano miscela il rock, la musica gitana, il folk, la musica cantautoriale al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”....

Inaugurazione Carrozza10

Inaugurazione Carrozza10

TERZO ATTO C’è stata una stagione del teatro (2003/2013) che ha segnato la nascita di questo spazio, tutto era a posto, il palcoscenico stava dove sta il...

X