Giuditta
Bibbia / Libri Storici

Lucifero

con Simona Arrighi
e con Marta Materassi
costumi Antonio Musa
regia di Riccardo Massai
immagine Andrea Ulivi
Produzione Archètipo
in collaborazione con Atto due

Siamo abituati a pensare a Giuditta come quella immaginata da Botticelli, Caravaggio, Artemisia Gentileschi o da Cristofano Allori, giovane e ricca; sfugge che nel libro della Bibbia, l’eroina è una vecchia di 105 anni che racconta, dopo la sua morte, la nota storia della vittoria per mano di una donna sul popolo nemico. Proprio da questo particolare prende spunto lo spettacolo, quasi teatro di narrazione, dove la protagonista è costretta a reiterare gesti e incontri passati in un presente di solitudine: Giuditta, come molte a noi contemporanee da Mata Hari, Marlene Dietrich, Joséphine Baker, Gertrude Bell, a molte altre, è la storia di una donna affascinante ed enigmatica al servizio della libertà.

Riccardo Massai direttore artistico, regista, attore, ha lavorato con Luca Ronconi, Federico Tiezzi, Sandro Lombardi, Giancarlo Sepe, Lanfranco Puggelli, Stefano Massini, Paolo Bonacelli, Gianrico Tedeschi, Mariangela Melato, Maria Paiato, Iaia Forte, David Riondino, Lucia Poli, Pier’Alli e Gabriella Bartolomei. Alcuni suoi lavori debuttano al Festival dei due mondi di Spoleto.
Nella musica ha lavorato come aiuto regista di Sylvano Bussotti, collabora negli anni col Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Comunale di Treviso, Teatro Massimo di Palermo, Armunia, l’Orchestra di Padova e del Veneto. Nel 2000 gli viene affidata la regia dell’Euridice del Peri per il 400° anniversario della nascita dell’Opera nella Sala Bianca di Palazzo Pitti. Nella sua regia di Un uomo è un uomo di B. Brecht ha le musiche scritte ad hoc dalla Bandabardò. Nel 2013 interpreta alla XXVII Biennale di Musica di Zagabria e al Piccolo Teatro di Milano l’assolo monodramma giocoso da camera L’Imbalsamatore di G. Battistelli, di cui è uscito il CD per Stradivarius. Nel 2015 con la produzione dell’Opera di Firenze cura la regia de Il Pipistrello di J. Strauss Jr..
Dal 2008 inizia la sua collaborazione presso il Piccolo Teatro di Milano a fianco di Luca Ronconi come regista assistente (fino al 2014) dove lavora con Gianrico Tedeschi, Mariangela Melato, Paolo Pierobon, Fausto Russo Alesi e molti altri.Nel 2010 mette in scena in quattro cimiteri monumentali della Toscana con 160 attori l’Antologia di Spoon River progetto finanziato dalla Regione Toscana. Nel 2014 cura la regia di Amuleto di R. Bolano con Maria Paiato, portato in tournée nei maggiori teatri italiani. Nel 2021 ha realizzato in coproduzione con le Gallerie degli Uffizi Tra selva e stelle. Personaggi della Commedia di Dante a Boboli, spettacolo itinerante con 77 attori nel giardino di Boboli.

 

Potrebbe interessarti

settembre, 2022

X