Grimm – I Guardiani del Pozzo

Domenica 7 aprile ore 17,00

Perchè esserci: “C’è un significato più profondo nelle fiabe che mi furono narrate nella mia infanzia, che nella verità quale è insegnata dalla vita”.  Friedrich Schiller

 

GRIMM- I guardiani del pozzo

di e con MARCO FERRO & VALERIA SACCO
scene FRANCESCO GIVONE
disegno del suono STEFANO DE PONTI
luci e fonica CLAUDIO SIGNORINI
puppets e figure MARCO FERRO, FRANCESCO GIVONE, VALERIA SACCO
musiche originali STEFANO DE PONTI & ELEONORA PELLEGRINI

adatto ai bambini dai 6 anni

Come ben sappiamo, Jacob e Wilhelm Grimm dedicarono una parte importante della loro vita alla ricerca e allo studio dei racconti popolari e delle fiabe, che grazie a loro vennero raccolte e pubblicate in numerose edizioni dal 1812 al 1857. Loro stessi affermarono che uno dei più grandi meriti di questa lunga e meticolosa operazione fu quello di aver ‘vivificato’ una preziosa forma poetica che altrimenti rischiava l’estinzione: in altre parole di aver reso immortali straordinari racconti che vivevano di sola tradizione orale. Quelle parole antiche che avevano il potere di narrare e tradurre i vissuti interiori di uomini e donne, i loro desideri e le loro più profonde paure, finalmente trovarono un luogo protetto e sicuro in cui abitare e perpetrarsi nei secoli a seguire: la carta. Da allora, per tutte le generazioni future, la carta fu il tramite per accedere ad una dimensione magica e misteriosa la cui lingua universale risultava immediata e comprensibile a tutti. E dunque, anche per Riserva Canini, non poteva che essere la carta il punto di partenza e la chiave per incontrare l’universo della fiaba dei fratelli Grimm.

Nello spettacolo i giovani spettatori si trovano alle soglie di un luogo immaginario e metaforico: un pozzo da cui si attinge carta, sorvegliato e protetto con cura da due guardiani. La carta che anima le sue profondità è una materia delicata e silenziosa, che si gonfia e si espande, si arriccia e si strappa, si tende e si contorce, un corpo sottile e in continuo movimento abitato dalle creature delle fiabe, che affiorano fra le pieghe, come fra le onde, per vivere le loro storie.

Grimm è un viaggio che esplora la materia carta per indagare la materia fiaba, facendo sì che a emergere siano le figure costanti delle fiabe, colte tuttavia in episodi meno noti al grande pubblico.

Queste creature -animate alla luce e in ombra- ci parlano di conquiste, aspirazioni, paure e trasformazioni, che sono alla base del corpus fiabesco così come sono alla base della crescita di ciascun individuo. Un viaggio che compie un unico arco narrativo attraverso varie tappe, i cui motivi archetipici rappresentano alcune delle fondamentali esperienze interiori dell’essere umano, bambino e adulto. Perché, come diceva Schiller: “C’è un significato più profondo nelle fiabe che mi furono narrate nella mia infanzia, che nella verità qual è insegnata dalla vita”.

Le principali fiabe a cui ci siamo ispirati per la drammaturgia dello spettacolo sono: Il principe ranocchio, Raperonzolo, La serpe bianca, Fratellino e Sorellina, Ucceltrovato, L’Uccello d’Oro, Il lupo e i sette caprettini, La chiave d’oro.

Durata 60’

Potrebbe interessarti

Strangers

Strangers

ANNA HAZE Anna Haze, attualmente iscritta al corso di Produzione Cinematografica alla Concordia University di Montreal (Quebec), dal 2017 inizia la sua...

I Matti delle Giuncaie

I Matti delle Giuncaie

Band regina dell’Hard-Folk maremmano miscela il rock, la musica gitana, il folk, la musica cantautoriale al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”....

Inaugurazione Carrozza10

Inaugurazione Carrozza10

TERZO ATTO C’è stata una stagione del teatro (2003/2013) che ha segnato la nascita di questo spazio, tutto era a posto, il palcoscenico stava dove sta il...

X