Last Statement

Mercoledì 30 Novembre 2011 – ore 18.30
SUC (Piazza delle Murate)

Perché esserci: Partecipare dovrebbe significare aderire alla denuncia e protesta contro quest’abominio, oltre a conosere di cosa sono fatti i sogni degli ultimi momenti di vita di queste creature.

Negli archivi del carcere di massima sicurezza del Texas dove ogni mese si giustiziano con la pena di morte in media un paio di condannati, sono raccolte le ultime parole che ciascun giustiziato proferisce prima di essere sottoposto alla pena capitale. Ricercando fra le 475 dichiarazioni che i detenuti hanno rilasciato dal 1982 ad oggi sono state scelte le liriche proposte in questa moderna Spoon River. A differnza del precedente viaggio creato con l’Antologia di Lee Masters da Massai e Archètipo, dove il pubblico attraversando i cimiteri monumentali della Toscana ha incontrato 140 attori come anime dei defunti narrate nel capolavoro letterario, qui siamo un momento prima di Spoon River; qui, un attimo prima di lasciare la vita, l’uomo pronuncia le sue ultime parole che non sono invenzione letteraria ma sono vere, documentate. La consapevolezza che quelle parole sono state realmente pronunciate da un essere umano fa sì che non ci sia dichiarazione migliore contro la pena di morte: ogni last statement è un ultimo respiro, troppo grande per essere contenuto. Il sapore, l’amore, la ragione di vita, gli sbagli, il perdono, il destino della propria esistenza sono racchiusi in poche parole, rivelando una profondità di vita, un insegnamento di umanità pari a un capolavoro letterario: queste estreme dichiarazioni provocano squarci riflessivi nella vita di chi le ascolta, e denunciano e confermano come la pena di morte sia inutile. Non ho intenzione di lottare fisicamente. Non ho intenzione di gridare, bestemmie o fare minacce. Non sono solo sconvolto, sono addolorato per quello che sta succedendo qui stasera. Non sono solo triste, sono deluso dal fatto che un sistema che dovrebbe proteggere e difendere ciò che è giusto e retto, ha fatto come me lo stesso errore. Tutto ciò è ingiusto, qualsiasi sia la colpa.

SUC (Piazza delle Murate)

Nuova produzione Archètipo

contro la pena di morte per la Festa della Toscana 2011

di Riccardo Massai

Durata 20’

Last Statement (ultima dichiarazione)

una Spoon River di condannati a morte

INGRESSO LIBERO

Potrebbe interessarti

Firenze Insolita 4

Firenze Insolita 4

FIRENZE INSOLITA 4 IL NEO-GOTICO E GLI STRANIERI A FIRENZE Uno sguardo diverso sulla città dalle colline fiorentine Da una zona limitrofa al Comune di...

Firenze Insolita 3

Firenze Insolita 3

TUTTO ESAURITO Dal Cimitero degli Inglesi alle dimore di poeti e scrittori che hanno vissuto i quartieri della periferia fiorentina Otto-Novecentesca, sorta...

X