Variazioni Enigmatiche

Spettacolo Annullato

Perchè esserci: Un puzzle ardito di incastri, uno scontro all’ultima parola, alla propria versione dei fatti che ruota intorno ad una prova d’attori sapientemente costruita tutta da vedere.

36-variazioni-pag-annullato

Paolo Biribò e Marco Toloni, registi EsTeatro, mettono in scena un’opera silenziosamente potente e attuale, considerata la più complessa dell’autore francese Éric-Emmanuel Schmitt. Variazioni enigmatiche è un testo del 1995 che alterna vibranti moti emotivi a drammatici colpi di scena raccontando il confronto brutale e allo stesso tempo commovente fra Abel Znorko (interpretato da Amerigo Fontani), misantropo Nobel per la letteratura che vive solitario su un’isola del mare di Norvegia e Erik Larsen (Rosario Campisi) sconosciuto giornalista cui lo scrittore concede un’intervista. Una commedia che si rivela a tratti anche dramma dell’inafferrabilità dei rapporti umani così come testimonia lo scontro di due uomini che si perdono e si ritrovano con lucida abilità dialettica tra ironia, malinconia e dolore. Un confronto sarcastico sulla ricerca della verità che scopre un gioco perfetto di coperture e mascheramenti dietro i quali lo scrittore e il giornalista si sono volontariamente celati.

VARIAZIONI ENIGMATICHE
di Eric Emmanuel Schmitt

Durata 85’

con Amerigo Fontani e Rosario Campisi

regia Paolo Biribò | Marco Toloni

costumi Antonio Musa

disegno luci Luce Attiva di Gabriele Termine

produzione ESTEATRO

Potrebbe interessarti

Strangers

Strangers

ANNA HAZE Anna Haze, attualmente iscritta al corso di Produzione Cinematografica alla Concordia University di Montreal (Quebec), dal 2017 inizia la sua...

I Matti delle Giuncaie

I Matti delle Giuncaie

Band regina dell’Hard-Folk maremmano miscela il rock, la musica gitana, il folk, la musica cantautoriale al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”....

Inaugurazione Carrozza10

Inaugurazione Carrozza10

TERZO ATTO C’è stata una stagione del teatro (2003/2013) che ha segnato la nascita di questo spazio, tutto era a posto, il palcoscenico stava dove sta il...

X