WOYZECK – OGNI UOMO È UN ABISSO

Giovedi 10 gennaio ore 21,00
Effetto Placebo – Teatro come differenza

WOYZECK – OGNI UOMO È UN ABISSO
liberamente tratto da Georg Büchner

14 PLAC woyzec

Il Woyzeck è l’essere che si sfalda di fronte all’incompatibilità con la vita, è la tragedia dell’uomo inteso come la sua inconciliabilità col mondo; cade l’impalcatura, si squarcia il velo, si apre l’abisso.
«Ogni uomo è un abisso, a ciascuno gira la testa se ci guarda dentro».
L’analisi delle atmosfere palpabili e delle dinamiche umane che l’opera sviluppa sono al centro dello studio del gruppo. L’avvicendarsi delle scene e dei personaggi si snoda attraverso situazioni oniriche e momenti di estrema crudezza.
Teatro dei Venti

con Luca Bartoli, Alessio Boni, Sara Camellini, Gilberto Gibellini, Francesca Nardulli, Pietro Orlandi, Maria Chiara Papazzoni, Patrizia Vannini
regia Oksana Casolari e Francesca Figini
produzione Teatro dei Venti
con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del DSM-DP dell’Ausl di Modena

 

 

Potrebbe interessarti

Firenze Insolita 4

Firenze Insolita 4

FIRENZE INSOLITA 4 IL NEO-GOTICO E GLI STRANIERI A FIRENZE Uno sguardo diverso sulla città dalle colline fiorentine Da una zona limitrofa al Comune di...

Firenze Insolita 3

Firenze Insolita 3

TUTTO ESAURITO Dal Cimitero degli Inglesi alle dimore di poeti e scrittori che hanno vissuto i quartieri della periferia fiorentina Otto-Novecentesca, sorta...

X